StartUPAccademy_logotipo

Mancano 48 ore al via di Start Up Academy, giunta alla seconda edizione, organizzata in collaborazione con il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Catania e con l’Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Catania che, al seminario di apertura, in programma giovedì 7 marzo alle ore 15.00 nell’Aula Magna del Palazzo delle Scienze, saranno rappresentati dai rispettivi presidenti Antonio Perdichizzi e Daniele Virgillito. Ancora una volta, come per la precedente edizione, team di studenti delle lauree triennali, alcuni della magistrale e un gruppo di liceali provenienti dal Boggio Lera di Catania si sfideranno tra loro per assicurarsi i primi piazzamenti nella graduatoria finale di merito che sarà resa nota a maggio, in occasione dell’ultimo seminario che precederà di poco Start Up Weekend. Lo scorso anno gli studenti si misurarono con la prova della SWOT Analysis applicata alla loro idea/progetto imprenditoriale. Quest’anno, il modello cui dovranno far riferimento è il Business Model Canvas elaborato da Alex Osterwalder che i team dovranno dimostrare di saper applicare bene all’idea d’impresa, al progetto imprenditoriale, all’ipotesi di nuovo business o al riposizionamento di un business già esistente. Gli studenti saranno accompagnati alla comprensione ed utilizzazione del business model attraverso diversi seminari che affronteranno, in ordine, i temi del design del business model canvas; delle risorse amministrative e legali per l’avvio di una nuova impresa; dei finanziamenti e gli interventi sul capitale di rischio per le nuove iniziative imprenditoriale; dell’implementazione del business model canvas sull’idea o progetti scelti dai team. I progetti saranno ammessi ad un Business Model Contest, i cui esiti finali si conosceranno nel seminario conclusivo di maggio. Il seminario di apertura del 7 marzo, a forte contenuto emozionale e ricchissimo di spunti, suggerimenti, storie vissute ed iniziative avviate, sarà tenuto da Roberto Bonzio, giornalista e blogger, animatore del progetto Italiani di Frontiera.

In bocca al lupo a tutti i partecipanti e, comunque a vada finire, qualunque sia l’esito del Business Model Contest, gli studenti hanno già vinto per il solo fatto di poter lavorare in gruppo e sfidarsi alla pari con gli altri colleghi, attendendo la serena valutazione dei lavori fatta da una commissione di esperti e professionisti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...